9 maggio 2011

Credevo fosse un savoiardo e invece era....boh!!!

Ho sempre avuto il dubbio ma non avevo mai davvero avuto la conferma...Adesso ne ho le prove:NON SONO NATA PER CREARE O INVENTARE ALCUNCHE'!!!!
Sono bravina a copiare (e sono ancor più brava ad ammettere senza nessunissima difficoltà di avere copiato!!!) e a volte riesco persino a rielaborare appena appena appena una minima parte di una qualche base già provata e sperimentata da altri...ma CREARE qualcosa di nuovo NO,proprio NO!!!
Ed è così che una teglia di biscotti savoiardi ("Vabbeh,non ho la teglia adatta ma che sarà mai?E se anche non lo spolvero di zucchero a velo e zucchero semolato sarà lo stesso,no?) diventa una inaspettata specie di pasta biscotto e dei macarons al cocco (ehm...no,metamorfosi troppo lunga da raccontare in poche righe) diventano un interessante ripieno al cocco e panna per la pasta di cui sopra.
Direte voi:ma allora hai rielaborato fino ad inventare davvero qualcosa!
No,rispondo io:è piuttosto la storia di come riesco quasi sempre a trasformare alcuni grandi pasticci in accettabili degustazioni!!!
Sì,....anche in questo sono bravina!!!

ROTOLO COCCO E PANNA


Base per rotolo della Tartaruga:
100 gr di zucchero semolato
100 gr di farina 00
4 uova a temperatura ambiente
Come si fa:
Montare per 5 minuti le uova con lo zucchero (1 minuto a velocità bassa,1 a velocità media,3 minuti alla massima velocità) e unire alla montata la farina setacciata in due volte mescolando con una spatola dall'altro in basso per non smontare il composto.
Coprire con carta forno una teglia grande (la mia è 30x40) e versavi il composto livellandolo bene.
Cuocere a 180° per 12 minuti (forno elettrico statico,a metà altezza).


Ripieno al cocco della Tartaruga:
200 gr di albumi (circa 5 uova)
150 gr di cocco essiccato grattugiato
100 gr di zucchero semolato
200 gr di panna fresca da montare
Come si fa:
In un pentolino capiente mettere gli albumi e lo zucchero sul fuoco moderato ed attendere che lo zucchero si sciolga. Aggiungere il cocco e far cuocere una decina di minuti fino a che il cocco avrà assorbito tutto l'albume e sfrigolerà nel pentolino.Spegnere e far raffreddare.
Montare a neve ferma la panna ed unire delicatamente al composto di cocco.
Spalmare la crema sulla base biscotto ed arrotolorare.
Avvolgere strettamente nella pellicola trasparente e laciar riposare in frigo anche un giorno intero...e poi gustare!!!

2 commenti:

  1. vorrei sapere se il ripieno è molto dolce e poi vorrei sapere anche se rimane secco o se posso bagnare la pasta biscotto con un pò di latte almeno così non rimane asciutto...Laura...

    RispondiElimina
  2. @ Laura:
    Ciao Laura,no la pasta non rimane asciutta,è molto morbida e non necessita di bagna.Per quanto riguarda lo zucchero,a mio personalissimo parere la dose è "giusta" così ma si sa...de gustibus...!!!!
    Grazie per la visita
    SpinaRosa

    RispondiElimina

Hanno detto